lunedì, 20 novembre 2017 2:54:37
Finanziamenti a Fondo Perduto Regionali ed Europei

FINANZIAMENTI EUROPEI E INCENTIVI ALLE IMPRESE

APRIRE UN’ATTIVITA’ DI AFFITTACAMERE ACCEDENDO AI CONTRIBUTI EUROPEI A FONDO PERDUTO

Vuoi sfruttare un immobile a tua disposizione per ospitare turisti e aprire una tua attività?

Vuoi aprire un’attività turistica di affittacamere o Bed and Breakfast?

La prima cosa che devi sapere è la differenza tra le due tipologie di attività, che fa si che solo
quella di affittacamere può accedere al finanziamento europeo a fondo perduto.

Le agevolazioni riguardano la possibilità di acquistare arredi e attrezzature a tasso zero e senza rilasciare garanzie all’istituto di credito.

Attenzione: il prestito agevolato deve servire  per acquistare ARREDI E ATTREZZATURE per arredare le camere  – MAI PER LA RISTRUTTURAZIONE! E’ vietato infatti usare fondi pubblici per ristrutturare la casa di proprietà.

Se anche tu pensi di sfruttare i fondi europei per ristrutturare casa allora non proseguire la lettura, perchè i fondi regionali od europei per ristrutturare sono stati aboliti da molti anni orami per evitare le SPECULAZIONI IMMOBILIARI ristrutturando con i fondi pubblici. 

 

COS’E’ IL BED & BREAKFAST E PERCHE’ NON PUO’ ESSERE FINANZIATO

Sono Bed & Breakfast (B&B) le strutture che offrono alloggio con un ridotto numero di
posti letto. Si esercitano privatamente senza aprire la partita iva e offrire
solitamente solo un servizio stagionale o comunque saltuario.
Di conseguenza quindi questa non è un’attività d’impresa.
Il primo requisito fondamentale per accedere ai bandi per i finanziamenti è
quello di aprire una nuova impresa. Per questo motivo, il Bed & Breakfast
non viene finanziato, rimane un’attività gestita da privati nel tempo libero.
Per poter accedere ai contributi per le imprese occorre offrire un maggior
numero di stanze e una attività svolta tutto l’anno.
 

L’ALTERNATIVA VINCENTE: APRIRE UN’ATTIVITA’ DI AFFITTACAMERE

Per esercitare l’attività di affittacamere occorre invece aprire la partita iva. Solitamente
si tratta di strutture che offrono un numero di camere e posti letto superiore
ai B&B e gli affittacamere sono aperti tutto l’anno.

Il turismo italiano è rappresentato per la maggior parte da single e famiglie che desiderano
trascorrere vacanze rilassanti, tranquille, immersi nel verde o nelle nostre
splendide spiagge marine. Sicuramente le strutture ricettive extra-alberghiere
diventano meta e punto di riferimento per tutti questi turisti.

Le attività di affittacamere negli ultimi anni hanno visto un aumento di prenotazioni importante,
specialmente in quelle strutture che offrono anche servizi aggiuntivi come la
disponibilità di una cucina con cui l’ospite può prepararsi da solo la prima
colazione e i pasti giornalieri (pranzo e cena).

La domanda che mi sento spesso rivolgere è:
come posso realizzare il mio sogno risparmiando gran parte dell’investimento da
effettuare grazie ai contributi europei a fondo perduto? La risposta a questa
domanda è molto semplice:

Esiste un bando che concede, soprattutto ai giovani, un prestito agevolato senza richieste di firme a garanzie, a tasso zero da restituire in 5 anni.(NON FINANZIA LE RISTRUTTURAZIONI EDILI O ELETTRICHE O INFISSI O RIFACIMENTO BAGNI).

Il titolare dovrà aprire una p.iva individuale o una società di persone, quindi beneficerà di un finanziamento agevolato di 7 anni a tasso zero, la prima rata da restituire solo dopo 6 mesi dall’inizio dell’attività.

Se hai perso il precedente articolo in cui spiegavo la differenza
tra affittacamere (finanziabile) e bed & breakfast (non finanziabile)
con il calcolo dei finanziamenti agevolati che si possono ottenere ecco
il link:

Le differenze tra affittacamere e bed & breakfast, i contributi europei sono per gli arredi, non per immobili


Ti piace questo articolo? Condividilo!

Info sull'Autore

Lascia Un Commento