INNOAID PUGLIA – Contributi a fondo perduto fino al 50% per l’innovazione delle imprese

INNOAID: il nuovo bando della Regione Puglia

Scopri l’agevolazione per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese.

INNOAID prevede una procedura valutativa a sportello delle domande fino ad esaurimento delle risorse finanziarie, che ammontano a 30 milioni di euro.

In cosa consiste l’agevolazione?

L’agevolazione consiste in sovvenzioni dirette nella misura del 45% dei costi valutati ammissibili. Tale intensità può crescere al massimo del +5% in presenza di particolari requisiti.

A chi si rivolge il Bando? 

A Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), sia in forma singola che associata, in Consorzio, ATI, Reti di imprese con personalità giuridica o Reti senza personalità giuridica.

Per i raggruppamenti è necessaria la partecipazione di almeno 3 MPMI.

Le imprese devono avere o sede o unità locale in Puglia.

Quali sono le spese ammissibili?

Sono ammissibili le spese connesse agli investimenti agevolati:

  • Acquisizione di servizi di consulenza.
  • I costi per l’ottenimento, la convalida e la difesa dei brevetti, degli altri diritti di proprietà industriale e intellettuale.
  • I costi per l’acquisizione di servizi di consulenza e di sostegno dell’innovazione.

I servizi di consulenza in materia di innovazione sono:

  • Servizi di consulenza per l’innovazione guidata dal design
  • Servizi di consulenza per l’innovazione di prodotto/servizio
  • Studi di fattibilità

I servizi di consulenza e supporto all’innovazione sono:

  • Servizi tecnologici di sperimentazione
  • Servizi di supporto alla gestione della proprietà intellettuale e alla certificazione di prodotto

Come verrà erogato il contributo?

Il contributo sarà erogato o in un’unica soluzione ad ultimazione dell’intervento e a seguito di presentazione di apposita rendicontazione finale oppure in due soluzioni:

  • a titolo di anticipo pari al 40% del contributo dietro presentazione di fideiussione bancaria o polizza assicurativa
  • a titolo di saldo ad ultimazione dell’intervento

Il contributo è cumulabile con altri aiuti di Stato (per es. è cumulabile con il Bonus Ricerca&Sviluppo credito d’imposta 50%)

Innoaid non è in regime de minimis, ha il vantaggio di essere un aiuto in esenzione, ossia può essere aggiuntivo al tetto del contributo massimo ammissibile di 200.000 euro.

Qual è la durata massima delle attività da svolgere?

La durata delle attività ammesse a finanziamento non può essere superiore a 12 mesi, eccezionalmente prorogabile di ulteriori tre mesi.

Per evitare di perdere l’agevolazione
controlla se hai i requisiti prima della scadenza:

Ti aspetto per i prossimi aggiornamenti,

Fabio Centurioni

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo con i tuoi amici
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su print

Scrivi il tuo commento

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Autore Dell’articolo