Bando Inail 2020 Smaltimento Amianto: contributo del 65%

L’eternit sul tetto del tuo capannone
deve essere rimosso urgentemente?
Il Bando Inail 2020 è il contributo che può
rimborsare fino al 65% dell’investimento.

Guarda il Video “Contributi per Rimozione Amianto fino a 130.000 euro a fondo perduto”

Il Bando Inail Amianto permette di accedere a un contributo a fondo perduto per aiutare le imprese come la tua a rimuovere il rischio eternit.

Le risorse per quest’anno ammontano a 370 Milioni di euro: è la somma più alta stanziata di tutte le edizioni del Bando Inail.

Smaltimento Amianto: Scopriamo insieme il Bando Inail.

Bando Inail Amianto: gli obiettivi del Finanziamento a Fondo Perduto

Il Bando Inail finanzia l’attività di rimozione e smaltimento di materiali e opere contenenti l’amianto. E’ un materiale nocivo  presente in molte aziende, fabbriche e attività commerciali utilizzato per le sue proprietà isolanti su lastre e coperture di tetti e capannoni, su condotte e tubazioni per l’acqua, oltre che su impianti di produzione e, legato al cemento, negli edifici industriali.

Gli obiettivi del contributo riguardano principalmente il miglioramento della salute e la sicurezza sul lavoro, nello specifico:

  • Il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di salute dei lavoratori;
  • La riduzione delle emissioni inquinanti dovute all’esposizione dei lavoratori all’amianto;
  • La sostenibilità delle micro e piccole imprese;
  • Aumentare in modo significativo la diffusione di questi interventi di prevenzione.

Bando Inail Amianto: quant’è il contributo e come viene erogato?

Il Bando Isi Inail Amianto concede un massimo di euro 130.000 a fondo perduto per  progetti di bonifica da materiali contenenti amianto.
Il contributo, erogato in forma di bonifico bancario, copre il 65% delle spese da sostenere.
La novità principale è l’inserimento di un ulteriore incentivo per coprire anche l’installazione delle linee vite per gli operai che devono lavorare sul tetto e che devono effettuare lavori di manutenzione.

E’ dedicato a tutti quei progetti con l’obiettivo di aumentare la diffusione di interventi di prevenzione e di salvaguardia della sicurezza sul lavoro.

Smaltimento amianto contributi a fondo perduto

Bando Inail Amianto: chi può accedere all’incentivo, in quali Regioni?

Possono partecipare al bando e accedere al finanziamento le imprese di tutto il territorio nazionale che appartengono ai settori:

  • Commercio,
  • Industria,
  • Artigianato,
  • Agricoltura,
  • Enti del terzo settore cioè organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, enti filantropici, imprese sociali, ecc.
  • Sede operativa in ogni Regione d’Italia

Bando Inail Amianto: come funziona?

La domanda del finanziamento deve essere effettuata tramite lo sportello dedicato sul portale web Inail e prevede i seguenti step:

  1. Registrazione sul portale Inail.
  2. Presentazione delle domande e dei progetti: dall’11 aprile 2019 al 30 maggio 2019
  3. Click Day: Assegnazione Codice Identificativo univoco e invio domande dal 6 giugno 2019
  4. Comunicazione dell’ordine di ammissione ai contributi: dal 6 giugno 2019
  5. Presentazione dei documenti per il progetto (perizia giurata, autorizzazioni e certificazioni): entro 30 giorni dalla comunicazione delle imprese ammesse
  6. Verifica tecnico-amministrativa Inail: entro 120 giorni
  7. Erogazione contributi
  8. Realizzazione progetti: entro 1 anno dalla ricezione della comunicazione di esito positivo da parte dell’Inail

Bando Inail Amianto: ecco perché non devi lasciarti perdere questa occasione

Smaltire e Bonificare l’amianto dalle proprie strutture aziendali è un’ottima occasione per migliorare sia le condizioni lavorative ma anche l’efficienza energetica.
Quando infatti viene rimosso l’amianto che costituisce ad esempio la copertura di un tetto, è necessaria anche l’opera di rifacimento con adeguata coibentazione.

Accedendo al Bando Inail è possibile godere di altri benefici:

  • usufruire di altre agevolazioni disponibili come il super ammortamento, oppure la detrazione del 65% ad esempio in caso di isolamento termo-acustico.
  • migliorare l’efficienza energetica andando a risparmiare sui consumi energetici e sui costi di gestione.
  • la tua immagine aziendale ne trarrà vantaggio: viene sfruttato e riqualificato uno spazio prima in degrado e pericoloso, per proporsi agli occhi di clienti sempre più eco-friendly e attenti all’ecosostenibilità e alla sicurezza dei propri lavoratori.

Innovare significa anche risparmiare: per questo fare domanda per avere accesso ai finanziamenti del bando Isi è un’occasione da non perdere.

Vuoi scoprire se hai i requisiti per accedere al Bando Inail 2020?

Controlla prima che scada l’agevolazione!
Scarica la Mini Guida

Entro poche ore dalla compilazione del web-form riceverai i miei suggerimenti

Ti aspetto per i prossimi aggiornamenti,

Fabio Centurioni

Dott. in Amm. delle Imprese

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo con i tuoi amici
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su print
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Autore Dell’articolo