giovedì, 18 ottobre 2018 13:35:41
Finanziamenti a Fondo Perduto Regionali ed Europei

FINANZIAMENTI EUROPEI E INCENTIVI ALLE IMPRESE

Bando INAIL contributi per EDILIZIA: incentivi al 65% per macchinari e attrezzature

CONTRIBUTO AL 65% BANDO INAIL 
Scadenza: 15 gennaio 2015 – Nuovo bando a breve
INCENTIVI PER IMPRESE EDILI + Elettricisti e Termoidraulici

1 . AMMONTARE DEL CONTRIBUTO INAIL

 

L’agevolazione è costituita da un contributo a fondo perduto pari al 65% dei costi ammissibili sostenuti e documentati per la realizzazione del progetto fino ad un massimo di 50.000 euro ed un minimo di contributo pari a € 1.000. 
2. DESTINATARI
Sono ammesse a contributo tutte le imprese, anche individuali, ubicate sul territorio nazionale italiano nel SETTORE DELL’EDILIZIA, impianti elettrici e termoidraulici,  e che NON hanno ancora sostenuto la spesa. (NON DEVONO AVER GIA’ FATTO L’INVESTIMENTO)

 

 

3 . OBIETTIVO DEL BANDO

 


Il finanziamento è concesso per l’acquisto di macchine  cui requisiti tecnici , consentano di ridurre i rischi connessi alla movimentazione manuale dei carichi e/o di caduta dall’alto ei cantieri temporanei e mobili

 

 

A scopo di esempio, ecco le tipologie
di macchine ammissibili al finanziamento tra quelle di piu’ frequente
utilizzo nelle attività dei cantieri mobili e temporanei:


 


1 • piattaforme di lavoro mobili elevabili;
2 • montacarichi e ascensori da cantiere;
3 • ponti sospesi dotati di argano;
4 • piattaforme di lavoro autosollevanti su colonna;
5 •
carrelli semoventi a braccio telescopico eventualmente attrezzati con
accessori per la movimentazione meccanica dei carichi ivi compreso il
sollevamento di materiali e/o di persone;
6 • motocarriole;
7 •
minidumper e pale caricatrici con massa operativa minore o uguale a 4500
kg eventualmente corredati di accessori per il sollevamento;
8 • miniescavatori con massa operativa minore o uguale a 6000 kg eventualmente corredati di accessori per il sollevamento;
9 • argani e paranchi da cantiere.

4. FASI E TEMPISTICA DI PARTECIPAZIONE: 

  La scadenza è fissata al 3 dicembre 2014

 

SPESE NON AGEVOLABILI:

1) acquisto di beni usati;

2) attività svolta dal personale dipendente dell’impresa richiedente

3) fatturazione e  vendita di beni oggetto del contributo da pare dei soci e/o componenti dei soggetti beneficiari;

4) spese effettuate e fatturate al soggetto beneficiario da società con rapporti di controllo o collegamento;

5) ogni altra spesa non riferita ai progetti





Cause di infortunio nella Regione di riferimento: 

 

 

 

Ti piace questo articolo? Condividilo!

Info sull'Autore

Lascia Un Commento