FINANZIAMENTO PER L’ARTIGIANATO ARTISTICO 2019 : CONTRIBUTI FINO AL 50% A FONDO PERDUTO

I finanziamenti per l’artigianato artistico riguardano:

  • Nuovi Artigiani e artisti, che devono avviare una nuova attività in questo settore,
  • Artigiani e artisti già avviati, che devono ampliare la propria impresa, tra cui lavori di ristrutturazione edile del proprio laboratorio artigiano o acquisto di nuovi strumenti.

Potete visualizzare qui la sintesi del bando

Qual’è l’agevolazione prevista?

Contributo a fondo perduto concesso nella seguente misura:

agevolazione nella misura del 50% delle spese ritenute ammissibili e fino ad un massimo di € 25.000,00 per la lettera a) e c); € 15.000,00 per le imprese lettera g) e € 20.000,00 per i consorzi lettera g)

agevolazione nella misura del 50% delle spese ritenute ammissibili e fino ad un massimo di € 10.000,00 per i progetti del precedente punto 4.

Quali sono le spese ammissibili e finanziabili?

Sono spese ammissibili:

1) LETTERA A): spese per opere murarie ed accessorie (impianti idrotermosanitari, elettrici, areazione, antincendio, climatizzazione, aspirazione, antifurto e di tutti gli impianti a rete) – spesa minima ammissibile  € 5.000,00.

2) LETTERA C): spese per l’acquisto di nuovi macchinari nuovi e recupero di macchinari e attrezzature non reperibili sul mercato (per attrezzature e macchinari non reperibili si intendono quelli la cui fabbricazione è antecedente al 1980) e brevetti – spesa minima ammissibile € 10.000,00.

3) LETTERA G): spese per la partecipazione a fiere/mercati riferite al solo costo per l’acquisto degli spazi e allestimento degli stand esclusivamente forniti dall’ente fiera ospitante (sono escluse le spese di viaggio, vitto, alloggio, hostess e acquisto spazi pubblicitari);

spese per la pubblicità aziendale riferite esclusivamente alla progettazione di: brochure, depliant, locandine, cartellonistica, manifesti, cataloghi (sono escluse le spese per la stampa / e diffusione);

spese per la realizzazione di siti internet e loro aggiornamento;

spese per progetti riferiti al commercio elettronico;

spese per la pubblicizzazione su testate giornalistiche radiofoniche e televisive. spesa minima ammissibile per gli interventi è fissata in € 5.000,00 per le imprese singole e in € 10.000,00 per i Consorzi, ATI, Rete di imprese.

Sono ammissibili le spese riferite alla partecipazione ad un massimo di due manifestazioni fieristiche.

4) LETTERE  A) C) G) in modalità integrata: le spese ammissibili sono ricomprese nei punti sopra indicati. spesa minima complessiva del progetto è pari a € 10.000,00

 

Qual’è la scadenza prevista per la presentazione delle domande?

Le domande sono presentabili fino al 15 luglio 2019.

ELENCO DELLE ATTIVITA’ AMMISSIBILI A CONTRIBUTO
DELL’ARTIGIANATO ARTISTICO:

1.Abbigliamento esclusivamente su misura:
– figurinisti e modellisti- pellicciai esclusivamente su misura- sartoria su misura – calzolerie esclusivamente su misura- modista – camiceria su misura

2.Cuoio e tappezzeria

– fabbricanti oggetti in pergamena – pellettieri artistici
– sellai – bastai
– fabbricanti di guanti, su misura o creati a mano
(con esclusione di guanti per uso industriale)

3.Decorazioni :
– addobbatori
4.Riproduzione disegni e grafica
–  scenografi
–  litografi
–  acquafortisti
–  xilografi

5. LEGNO
–  stipettai
–  intagliatori, intarsiatori
–  traforasti
–  laccatori e decoratori
–  scultori
–  doratori
–  lavorazione tipica e artistica del legno
–  bottai
–  ebanisti d’arte
6. METALLI COMUNI
–  fonditori di oggetti d’arte
–  peltrai
–  lavorazione a mano del ferro battuto
–  ramai e calderai (Iav. a mano)
–  modellisti meccanici- sbalzatori
–  armaioli

7. METALLI PREGIATI, PIETRE DURE E LAVORAZIONI AFFINI

– sbalzatori ed incisori di metalli preziosi – lavorazione e incisione su corallo, avorio , conchiglie madreperla – incisori di metalli e pietre dure – orafi e argentieri – scultori d’arte – cesellatori

8. RESTAURO
– restauratori del dipinto – restauratori del mosaico

– restauratori della statuaria – restauratori di vetrate artistiche

– restauratori di tappeti – restauratori del mobili – copisti di galleria – restauratori del tessile

9. STRUMENTI MUSICALI
– lavorazione a mano di fisarmoniche e concertine – accordatori

– fabbricanti di ottoni, di strumenti a fiato – liutai – organai – fabbricazione di voci per fisarmoniche

10. TESSITURA RICAMO ED AFFINI
– arazzieri – disegnatori tessili – tessitori a mano – ricamatrici a mano – tombolo – tessitori a mano di tappeti – merlettaie a mano – lavorazione a maglia ed uncinetto su misura – lavorazione in pannolenci – coltronieri
11. VETRO, CERAMICA, PIETRA E AFFINI
– fabbricanti in terrecotte artistiche – ceramista d’arte

– figurinai in ceramica – scultori in marmo o altre pietre

– figurinai in argilla e carta pesta

– decoratori e incisori del vetro – produzione artistica di oggetti in vetro

– fabbricanti di..ares (artistici) – maiolieri (artisticil – mosaico artistico
12. CARTA E AFFINI
– lavorazione in carta pesta – rilegatura a mano di libri

– amanuense – fabbricazione di carta a mano
13. VARIE:
– lavorazione a mano: paglia vimini e giungo – attività esclusiva di truccatore teatrale
– restauro e riparazione di orologi d’epoca e campanari – cappellai – fabbricazione di corone da rosari

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo con i tuoi amici
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su print

Scrivi il tuo commento

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Autore Dell’articolo