FINANZIAMENTO PER L’ARTIGIANATO ARTISTICO 2020 : CONTRIBUTI FINO AL 50% A FONDO PERDUTO

I finanziamenti per l’artigianato artistico riguardano:

  • Nuovi Artigiani e artisti, che devono avviare una nuova attività in questo settore,
  • Artigiani e artisti già avviati, che devono ampliare la propria impresa, tra cui lavori di ristrutturazione edile del proprio laboratorio artigiano o acquisto di nuovi strumenti.

Potete visualizzare qui la sintesi del bando

Qual’è l’agevolazione prevista?

Contributo a fondo perduto concesso nella seguente misura:

agevolazione nella misura del 50% delle spese ritenute ammissibili e fino ad un massimo di € 25.000,00 per la lettera a) e c); € 15.000,00 per le imprese lettera g) e € 20.000,00 per i consorzi lettera g)

agevolazione nella misura del 50% delle spese ritenute ammissibili e fino ad un massimo di € 10.000,00 per i progetti del precedente punto 4.

Quali sono le spese ammissibili e finanziabili?

Sono spese ammissibili:

1) LETTERA A): spese per opere murarie ed accessorie (impianti idrotermosanitari, elettrici, areazione, antincendio, climatizzazione, aspirazione, antifurto e di tutti gli impianti a rete) – spesa minima ammissibile  € 5.000,00.

2) LETTERA C): spese per l’acquisto di nuovi macchinari nuovi e recupero di macchinari e attrezzature non reperibili sul mercato (per attrezzature e macchinari non reperibili si intendono quelli la cui fabbricazione è antecedente al 1980) e brevetti – spesa minima ammissibile € 10.000,00.

3) LETTERA G): spese per la partecipazione a fiere/mercati riferite al solo costo per l’acquisto degli spazi e allestimento degli stand esclusivamente forniti dall’ente fiera ospitante (sono escluse le spese di viaggio, vitto, alloggio, hostess e acquisto spazi pubblicitari);

spese per la pubblicità aziendale riferite esclusivamente alla progettazione di: brochure, depliant, locandine, cartellonistica, manifesti, cataloghi (sono escluse le spese per la stampa / e diffusione);

spese per la realizzazione di siti internet e loro aggiornamento;

spese per progetti riferiti al commercio elettronico;

spese per la pubblicizzazione su testate giornalistiche radiofoniche e televisive. spesa minima ammissibile per gli interventi è fissata in € 5.000,00 per le imprese singole e in € 10.000,00 per i Consorzi, ATI, Rete di imprese.

Sono ammissibili le spese riferite alla partecipazione ad un massimo di due manifestazioni fieristiche.

4) LETTERE  A) C) G) in modalità integrata: le spese ammissibili sono ricomprese nei punti sopra indicati. spesa minima complessiva del progetto è pari a € 10.000,00

 

Qual’è la scadenza prevista per la presentazione delle domande?

Le domande sono presentabili fino al 15 luglio 2019.

ELENCO DELLE ATTIVITA’ AMMISSIBILI A CONTRIBUTO
DELL’ARTIGIANATO ARTISTICO:

1.Abbigliamento esclusivamente su misura:
– figurinisti e modellisti- pellicciai esclusivamente su misura- sartoria su misura – calzolerie esclusivamente su misura- modista – camiceria su misura

2.Cuoio e tappezzeria

– fabbricanti oggetti in pergamena – pellettieri artistici
– sellai – bastai
– fabbricanti di guanti, su misura o creati a mano
(con esclusione di guanti per uso industriale)

3.Decorazioni :
– addobbatori
4.Riproduzione disegni e grafica
–  scenografi
–  litografi
–  acquafortisti
–  xilografi

5. LEGNO
–  stipettai
–  intagliatori, intarsiatori
–  traforasti
–  laccatori e decoratori
–  scultori
–  doratori
–  lavorazione tipica e artistica del legno
–  bottai
–  ebanisti d’arte
6. METALLI COMUNI
–  fonditori di oggetti d’arte
–  peltrai
–  lavorazione a mano del ferro battuto
–  ramai e calderai (Iav. a mano)
–  modellisti meccanici- sbalzatori
–  armaioli

7. METALLI PREGIATI, PIETRE DURE E LAVORAZIONI AFFINI

– sbalzatori ed incisori di metalli preziosi – lavorazione e incisione su corallo, avorio , conchiglie madreperla – incisori di metalli e pietre dure – orafi e argentieri – scultori d’arte – cesellatori

8. RESTAURO
– restauratori del dipinto – restauratori del mosaico

– restauratori della statuaria – restauratori di vetrate artistiche

– restauratori di tappeti – restauratori del mobili – copisti di galleria – restauratori del tessile

9. STRUMENTI MUSICALI
– lavorazione a mano di fisarmoniche e concertine – accordatori

– fabbricanti di ottoni, di strumenti a fiato – liutai – organai – fabbricazione di voci per fisarmoniche

10. TESSITURA RICAMO ED AFFINI
– arazzieri – disegnatori tessili – tessitori a mano – ricamatrici a mano – tombolo – tessitori a mano di tappeti – merlettaie a mano – lavorazione a maglia ed uncinetto su misura – lavorazione in pannolenci – coltronieri
11. VETRO, CERAMICA, PIETRA E AFFINI
– fabbricanti in terrecotte artistiche – ceramista d’arte

– figurinai in ceramica – scultori in marmo o altre pietre

– figurinai in argilla e carta pesta

– decoratori e incisori del vetro – produzione artistica di oggetti in vetro

– fabbricanti di..ares (artistici) – maiolieri (artisticil – mosaico artistico
12. CARTA E AFFINI
– lavorazione in carta pesta – rilegatura a mano di libri

– amanuense – fabbricazione di carta a mano
13. VARIE:
– lavorazione a mano: paglia vimini e giungo – attività esclusiva di truccatore teatrale
– restauro e riparazione di orologi d’epoca e campanari – cappellai – fabbricazione di corone da rosari

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo con i tuoi amici
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su print
Iscriviti
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Morena
Morena
5 mesi fa

Salve vorrei sapere di questo bando sarà ancora attivo nel 2020.

Autore Dell’articolo