mercoledì, 16 gennaio 2019 13:21:22
Finanziamenti a Fondo Perduto Regionali ed Europei

FINANZIAMENTI EUROPEI E INCENTIVI ALLE IMPRESE

APRIRE ATTIVITA’ DI COMMERCIO PELLET PRESTITO AGEVOLATO FINO A 50.000 EURO

Il commercio di pellet può essere una valida opportunità se stai cercando di aprire una nuova attività.

L’Italia rappresenta uno dei più grandi mercati per i sistemi di riscaldamento con il pellet in Europa grazie agli enormi vantaggi che può offrire rispetto ai combustibili tradizionali.

Risparmio economico ed energetico sono le motivazioni principali che spingono le famiglie italiane all’acquisto di questo prodotto. Il numero si stufe a pellet installate nel nostro Paese è circa di 1,5 milioni di unità.

 

COME INIZIARE L’ATTIVITA’ CON PRESTITI AGEVOLATI SENZA GARANZIE 

Ai nuovi imprenditori verrà concesso un’agevolazione fino a 50.000 euro. Potrai ottenere i seguenti benefici:

  • Prestito a tasso zero (zero interessi da restituire),
  • Senza dover rilasciare firme di garanzia, nè farla rilasciare a genitori o parenti,
  • La prima rata da restituire solo dopo 6 mesi dall’inizio dell’attività: quindi avrai tutto il vantaggio di 6 mesi di incasso prima di rimborsare il prestito senza interessi.
  • Scarica da questo link la lista dei beni agevolabili https://www.contributiregione.it/impresa_nuova.php

 

Ecco i requisiti fondamentali per poter avviare il commercio di pellet.

1)    NON AVERE ANCORA UNA P.IVA GIA’ APERTA,

2)    ESSERE NON OCCUPATO,

3)    NON SUPERARE I 50.000 EURO DI INVESTIMENTO TRA ARREDI,ATTREZZATURE E RISTRUTTURAZIONI EDILI.

 

Esempio di investimento per iniziare l’attività:

BENI STRUMENTALI

FURGONE (per le consegne degli ordini)                 20.000,00

MULETTO (per carico e scarico bancali)                   10.000,00

SCAFFALATURE E ARREDI MAGAZZINO                5.000,00

MERCI PER LA RIVENDITA                                         10.000,00

COMPUTER (per controllo giacenze di magazzino)    2.000,00

SITO INTERNET (per pubblicità)                                    2.500,00

INSEGNA PUBBLICITARIA                                                500,00

 

TOTALE  SPESE DI INVESTIMENTO             50.000,00  Euro

L’IMPORTO DEL  PRESITO AGEVOLATO SARA’ EROGATO IN DUE TRANCHE:

  1. Anticipo per 25.000 euro
  2. Saldo per i residui 25.000 euro: una volta avviata l’attività

Consigli utili per condurre al meglio la tua attività.

1)    Punta sulla qualità del prodotto vendendo pellet di qualità come quello ottenuto dal FAGGIO e CONIFERE;

2)    Differenziati dalla concorrenza offrendo la consegna a domicilio;

3)    Stringi accordi con varie tipologie di clienti come le ferramenta al dettaglio e all’ingrosso che vendono già questo prodotto. Potrebbero diventare potenziali clienti.
4) Aumenta la tua clientela: informali che possono recuperare il 50% del costo per l’acquisto di una stufa a pellet. Infatti tale acquisto rientra tra gli interventi agevolabili per il risparmio energetico, anche in assenza di opere edili.

Hai i requisiti? Fai il Test gratuito

Se anche tu come Matteo, vuoi sapere se puoi accedere a questa Agevolazione ti consiglio di verificare gratuitamente i tuoi requisiti qui sotto, compilando il breve quiz “Requisiti Microcredito”qui sotto.

 

FAI IL QUIZe scopri i contributi a te riservati..

Ti piace questo articolo? Condividilo!

Info sull'Autore

14 Commenti

  1. aldo papalini 11 Dicembre 2013 at 16:36

    sono interessato alla realizzazione di un impianto per la produzione di pellet e la sua commercializzzione, eventualmente utilizzando la formula della vendita diretta al consumatore, con la consegna diretta del prodotto.
    l’attività verrà collocata nella regione lazio.
    per la richiesta dei finanziamenti a fondo perduto e/o a tasso agevolato, ci sono delle scadenze per le domande??.
    vi ringrazio anticipatamente per il supporto che vorrete darmi.

    • fabio 19 Dicembre 2013 at 18:53

      Non mi hai compilato i beni che devi acquistare?

  2. Mauro 2 Agosto 2013 at 5:03

    Ciao Fabio,l’opportunità la trovo molto interessante ma la domanda nasce spontanea… in primavera ed estate quante sono le persobe che acquistano pellet?… A me sembra più fruibile in un altra attività commerciale con annessa vendita del prodotto…

    • fabio 2 Agosto 2013 at 10:27

      Perchè no? Quello che dici mi sembra sensato. Non sono un esperto commerciale, nell’articolo ti ho riportato la mia esperienza per pratiche a fondo perduto per chi si vuole specializzare nella vendita del pellet, ma credo il tuo suggerimento di affiancare altre attività di commercio al dettaglio sia molto sensata e strategica. I commenti su questo blog sono aperti alle opinioni per migliorare idee e soluzioni. Grazie per il suggerimento, a presto. Fabio

  3. riccardo 14 Luglio 2013 at 13:37

    Buongiorno, avrei alcune domanda da chiedere forse per voi saranno domande banali ma non avendo mai avuto un attività non me ne intendo.
    1. I finanziamenti a fondo perduto dati dallo stato per avviare questo tipo di attività (commercio di pellet ) arriva ad un massimo di 30 mila euro??
    2. Di questi 30 mila euro 15 mila (la meta) vanno restituiti alla stato e in quanto tempo ?
    3.Tutti possono fare domanda o servono particolari requisiti ?
    4.Questo bando vale anche per la regione toscana dove io abito ?
    5.Che possibilità ci sono per avere gli incentivi ??
    6.Per vendere pellet a persone o negozi devo aprire una partita iva ??
    7.Per venderlo devo comprarlo a mia volta da aziende che lo producono voi fornite anche un elenco di tali produttori dove poterlo compare ??
    Essendo proprietario di un piccolo stabile a 2 piani che ora e’ un garage ma volendo potrebbe essere utilizzato da magazzino non avrei bisogno di prenderne uno in affitto e quindi la spesa di affitto sarebbe eliminata,come quella del computer avendo già un computer in mio possesso !! quei soldi risparmiati da queste cose potrei usarli per l’ acquisto di altre cose utili al’ attività?

  4. marco 15 Giugno 2013 at 16:39

    informazioni per impresa pellet

  5. alessandro 8 Maggio 2013 at 16:24

    salve cosa devo fare per aprire un attivita sulla commercializzazione del pellet quali sono tutti i passaggi e dove trovare finanziamenti a fondo perduto ciao grazie

    • fabio 13 Maggio 2013 at 9:52

      Salve Alessandro, purtroppo non mi hai scritto alcuni dati fondamentali per capire se ci sono bandi sono sensibili all’area geografica, ti suggerisco di scaricare il modulo con le domande a cui puoi rispondere da questo link https://www.contributiregione.it/impresa_nuova.php Fabio Centurioni

  6. angelo 5 Marzo 2013 at 20:34

    Buonasera è come trasformate il tutto in pellet?Ci vuole un macchinario?Dove sta in questo vostro bilanci?
    BENI STRUMENTALI

    FURGONE (per le consegne degli ordini) 15.800,00

    MULETTO (per carico e scarico bancali) 6.500,00

    PC (per controllo giacenze di magazzino) 900,00

    SITO INTERNET (per pubblicità) 1300,00

    INSEGNA PUBBLICITARIA 500,00

    TOTALE 25.000,00 Euro

    + SPESE AFFITTO 5.000,00 Euro

    • fabio 5 Marzo 2013 at 22:33

      Angelo, si tratta di “COMMERCIO DI PELLET E CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO” HAI LETTO BENE? COMMERCIO, NON PRODUZIONE.
      perchè tui invece vuoi produrlo? Attento a non fare confusione. a presto. Fabio

  7. marco fenu 7 Febbraio 2013 at 9:35

    vorrei accedere a questo progetto avendo i requisiti per farlo.

Lascia Un Commento