Contributi EcoBonus e Sisma ristrutturazione casa fino a 96.000 euro

EcoBonus, Sisma Bonus per la ristrutturazione casa:
i suggerimenti dell’esperto per ottenere le agevolazioni edili

Nuovo Contributo per la ristrutturazione edile delle tua casa, grazie all’Ecobonus al 110%.

Tra le novità che porta il Decreto Rilancio Italia, c’è anche il Contributo Eco bonus e sisma bonus al 110% che incentiva e favorisce i lavori di ristrutturazione edile e di riqualificazione energetica della tua casa, sia che tu abiti in un condominio sia tu abbia una casa di tua proprietà.

La tua vecchia caldaia è pronta per essere rottamata?

I tuoi infissi sono vecchi e devono essere cambiati?

Vuoi dare alla tua casa un tocco più “green” con dei pannelli fotovoltaici?

Leggi attentamente che cosa prevede il Nuovo Ecobonus al 110%

Ecobonus al 110%: come funziona il contributo?

Il nuovo Ecobonus al 110% sarà accessibile attraverso questa modalità davvero interessanti:

Cessione del Credito alla Banca

In questo modo puoi recarti presso la tua banca per ottenere un prestito per poi ripagarla con la cessione del credito.

Il 10% extra consentirà al beneficiario di pagare gli interessi collegati al finanziamento.

Il prestito sarà utilizzato per pagare l’impresa che ha realizzato i lavori.

Nel caso si scelga la cessione del credito all’impresa che effettua i lavori si avrà concretamente uno sconto in fattura.

L’impresa potrà utilizzare il credito compensandolo con il Fisco oppure cedendolo agli istituti bancari.

Modalità 2: sconto su Fattura

La ditta edile emetterà una fattura con l’importo pari alla detrazione con la quale potrà recuperare la somma sotto forma di credito d’imposta, con facoltà di successiva cessione.

Quali lavori sono ammissibili dall’Ecobonus al 110%

La possibilità di applicare sconto in fattura o cessione del credito riguarda i lavori sostenuti nel 2020 e nel 2021.

Si applica a tutti i lavori di riqualificazione energetica e riduzione del rischio sismico per i quali è prevista la nuova detrazione al 110% dal primo luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

Nello specifico sono ammessi i lavori di:

  • Ristrutturazioni edilizie: lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, effettuati sulle parti comuni degli edifici condominiali
  • Efficienza energetica: lavori di riduzione fabbisogno energetico, miglioramento termico edificio, pannelli solari, sostituzione impianti riscaldamento
  • Lavori antisismici: sono i lavori che riducono il rischio sismico
  • Installazione di impianti solari fotovoltaici.
  • Installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.

Chi può accedere all’Ecobonus al 110%

Tutti i privati che devono svolgere attività di restauro della propria abitazione (privata o condominiale).

Scopri di più sull’Ecobonus al 110% in questo ultimo nuovo Articolo:

Hai un Affittacamere e vuoi accedere ai Contributi per le Imprese?
L’ecobonus al 110% è quello che fa al caso tuo, approfondisci l’agevolazione qui.

agevolazioni per aprire un affittacamere

 

Compila il form qui sotto e ricevi gratuitamente i miei suggerimenti pratici

Attenzione: se il tuo Comune non è tra quelli attualmente finanziabili, l’iscrizione a questa lista ti permetterà di ricevere l’allarme sui prossimi bandi per la ristrutturazione casa quando saranno disponibili le agevolazioni dal tuo Comune. Sarai il primo ad essere avvisato.

Ti aspetto per i prossimi aggiornamenti,

Fabio Centurioni

Dottore in Economia e Amministrazione delle Imprese

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo con i tuoi amici
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su print
Iscriviti
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Carabotto giuseppe
Carabotto giuseppe
15 giorni fa

Molto interessante

rosanna
rosanna
4 mesi fa

mi è piacuto tantissimo e spero di avere presto eventuali comunicazioni sempre per bandi a fondo perduto

Autore Dell’articolo