Aprire una Pizzeria da asporto con Finanziamenti – Pizza Taxi

Aprire una Pizzeria d’Asporto con i Finanziamenti a Fondo Perduto
e Contributi Regionali

Come aprire una pizzeria con pochi risparmi e senza l’aiuto delle Banche?

Clicca sull’Immagine per Guardare il Video

Nell’intervista conoscerai la storia di Alketa, una psicologa che aveva la passione per la pizza.

Con pochi risparmi e senza la possibilità di accedere ai prestiti bancari, è riuscita a realizzare il suo sogno.

Per chi apre una nuova Pizzeria, i Finanziamenti  vanno dal 20% al 50% a Fondo Perduto. Ciò dipende da:

  • la tipologia dei soci (numero di occupati o non occupati);
  • tipo di società costituita (società di persona o di capitali).

Suggeriamo al vostro commercialista la configurazione societaria migliore per rendere la società compatibile con il maggior numero di bandi.

Vuoi distinguerti dai tuoi Competitors?

Segui i consigli di Fabio per accedere ai
Finanziamenti a Fondo Perduto alle Imprese

Suggerimento N.1: punta sui Servizi ai Clienti

Per evitare di aprire la solita Pizzeria d’Asporto ed evitare di andare in concorrenza con i bar vicini, devi puntare ai Servizi  alla Clientela.

Sto parlando di mettere a disposizione dei tavoli per poter mangiare all’interno della Pizzeria, offrire dei prodotti diversi dalla classica pizza al taglio, creare dei pacchetti “Pizza + bibita” per incentivare gli studenti, lavoratori o famiglie e tanto altro.
Cioè delle piccole “attenzioni” che offrirai ai tuoi clienti e che loro ripagheranno riempiendo il tuo locale.

Suggerimento N.2: segui la Regola del 30%

La posizione del locale è strategica per la tua attività, sia per attirare i clienti sia per le spese di gestione che ne derivano (luce, consumo di acqua, riscaldamento).

Per cui ti consiglio fortemente di continuare a cercare finché non trovi un locale che sia già pronto all’uso.
In alternativa trova un locale per il quale serve solo un minimo di spesa edile per poterlo adeguare.

Se hai già individuato un locale dove iniziare l’attività, chiama un arredatore-rivenditore specializzato in Arredamenti Professionali. Fai fare una stima del totale delle attrezzature e degli arredi necessari per iniziare l’attività in base ai metri quadri del locale.

Non è necessario impegnarsi con Contratti d’Affitto in anticipo!

Consigliamo di attendere l’esito della domanda di agevolazione e quando il contributo sarà stato erogato iniziare a pagare i fornitori e iniziare la produzione.
In questo modo tutto il progetto può essere finanziato senza indebitarsi in banca.

Ricorda la regola del 30%!

Quando le spese di adeguamento edilizio superano il 30% della spesa totale, forse è il caso che cominci a guardarti intorno in cerca di nuovi locali e opportunità da sfruttare.

Suggerimento N.3: compila il Webform e riceverai GRATUITAMENTE

  1. Gli esempi di attività già finanziate con questo bando,
  2. Un suggerimento gratuito su cosa modificare per aumentare il punteggio,
  3. Se riterremo il tuo progetto interessante potresti ottenere una consulenza telefonica aggiuntiva con i nostri esperti.

Compila tutti i campi senza saltarne nessuno e arricchisci di più dettagli possibile per rendere attraente il tuo progetto

Non è stato facile, ma bisogna sempre iniziare cercando i contributi a fondo perduto, finanziamenti, prestiti e agevolazioni pubbliche.

Scopri se hai i requisiti per ottenere l’agevolazione:


e rendi più attraente la tua idea

oppure

Riceverai consigli sugli errori da evitare prima di avviare una nuova attività o pizzeria.

Compila il form qui SOPRA

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo con i tuoi amici
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su print

Scrivi il tuo commento

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Autore Dell’articolo