Il sito più visitato in Italia sui
Finanziamenti Europei e Incentivi alle Imprese

Resto Al Sud Tutte le novità dell’Agevolazione

Resto al Sud 2022, sono state introdotte Novità Importanti dalla Legge 156/21 che vanno ad ampliare la sfera dei beneficiari sia relativamente al settore di appartenenza delle attività sia in riferimento ai territori ammessi.

Quali sono le principali novità previste?

Le novità sono essenzialmente 2:

  1. Estensione dell’incentivo anche alle attività commerciali
  2. Ampliamento del perimetro territoriale; estensione dell’incentivo anche alle isole minori del Centro Nord.

Ecco quindi il dettaglio di tutti i nuovi territori ammessi all’agevolazione:

ISOLE MARINE

  • Campo nell’Elba;
  • Capoliveri;
  • Capraia;
  • Giglio;
  • Marciana;
  • Marciana Marittima;
  • Ponza;
  • Porto Azzurro;
  • Portoferraio;
  • Portovenere;
  • Rio;
  • Ventotene.

ISOLE LAGUNARI E LACUSTRI

  • Isole della Laguna Veneta: Lido, Murano, Pellestrina, Burano, Sant’Erasmo, Mazzorbo, Vignole, Torcello, San Giorgio, San Michele, San Clemente, San Francesco del Deserto, Marzobetto, San Lazzaro degli Armeni;
  • Isole della Laguna di Grado: Isola di Grado, Isola di Santa Maria di Barbana, Isola di Morgo;
  • Isole del Lago d’Iseo: Monte Isola;
  • Isole del Lago di Garda;
  • Comacina (Lago di Como);
  • Isola d’Orta, San Giulio;
  • Isole del Lago Trasimeno: Isola Maggiore e Isola Polvese;
  • Isole Borromee: Isola Superiore, Isola Bella, Isola Madre, Isola San Giovanni.

Resto Al Sud. Cosa prevede l’Agevolazione?

L’Agevolazione Resto al Sud è un incentivo rivolto ad imprenditori al di sotto di 56 anni per favorire la nascita di nuove attività imprenditoriali e iniziative di liberi professionisti.

Sono destinatarie dell’incentivo le nuove attività e quelle avviate dal 21 giugno 2017.

L’Incentivo previsto da Invitalia è quindi diretto all’avvio o esercizio di attività nei territori delle Regioni Italiane del Mezzogiorno ed  in aggiunta anche nelle aree del cratere sismico del Centro Italia:

  • Abruzzo;
  • Basilicata;
  • Calabria;
  • Campania;
  • Molise;
  • Puglia;
  • Sardegna;
  • Sicilia;
  • Lazio;
  • Marche;
  • Umbria.

Territori oggi ampliati con l’ammissione delle Isole Minori del Centro Nord.

Attività e Settori ammessi all’agevolazione

  • attività produttive nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca ed acquacoltura;
  • fornitura di servizi alle imprese ed alle persone;
  • turismo;
  • attività libero-professionali (in forma individuale e/o in forma societaria);
  • attività commerciali

Per quanto riguarda i settori esclusi restano quindi al di fuori dell’agevolazione solamente le attività agricole.

Spese Ammissibili

  • arredamenti, macchinari, impianti ed attrezzature;
  • programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della telecomunicazione, es: computer, software, hardware ecc…;
  • spese relative al capitale circolante inerente allo svolgimento dell’attività d’impresa fino al 20% del programma di spese;
  • spese per materie prime, materiali di consumo, semilavorati e prodotti finiti
  • utenze e canoni di locazione per immobili;
  • ristrutturazioni edili relative a interventi di ristrutturazione e/o manutenzione straordinaria, fino al 30% del programma di spesa

Spese non Ammissibili

  • leasing e del leaseback, fatta eccezione dei canoni di leasing maturati entro il termine di ultimazione del progetto imprenditoriale cioè entro 24 mesi;
  • beni di proprietà di uno o più soci dell’impresa richiedente le agevolazioni e, nel caso di soci persone fisiche, anche dei relativi coniugi ovvero di parenti o affini dei soci stessi entro il terzo grado;
  • investimenti per la sostituzione di impianti, macchinari e attrezzature;
  • commesse interne;
  • macchinari, impianti e attrezzature usati;
  • spese notarili, imposte, tasse;
  • acquisto di automezzi, fatta eccezione per quelli strettamente necessari al ciclo di produzione di cui al Programma di spesa o per il trasporto in conservazione condizionata dei prodotti;
  • di importo unitario inferiore a € 500,00;
  • relative alla progettazione, alle consulenze e all’erogazione di compensi ai dipendenti delle imprese individuali e delle società.

Agevolazioni

Il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili e consiste in:

  • contributo a fondo perduto pari al 35% delle spese ammissibili;
  • finanziamento bancario pari al 65% dell’investimento complessivo, garantito dal Fondo di Garanzia per le PMI. Gli interessi del finanziamento sono interamente coperti da un contributo in conto interessi.

Apri da solo? Puoi richiedere fino ad un massimo di € 50.000 + 10.000 = 60.000

Apri con dei soci? Puoi richiedere complessivamente fino ad € 200.000.

Si tratta quindi di un iniziativa veramente importante che potrebbe assisterti nella realizzazione della tua idea di impresa e nello sviluppo del tuo progetto imprenditoriale; perciò è essenziale rimanere sempre aggiornati per essere pronti a sfruttare ogni opportunità.

CLICCA SULLE IMMAGINI PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI RELATIVI ALL’INCENTIVO RESTO AL SUD

Se anche tu sei un potenziale imprenditore e risiedi in un delle 8 Regioni e credi di poter accedere a questo Finanziamento verifica prima i tuoi requisiti qui sotto, compilando il breve quiz “Requisiti Resto al Sud”qui sotto.

PER RICEVERE SUGGERIMENTI PRATICI

Ti potrebbe interessare anche

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo con i tuoi amici
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su print
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Autore Dell’articolo

Bandi in Anteprima?

Grazie alla Newsletter INFO BANDI ricevi con mesi di anticipo le News sui Bandi e Agevolazioni per la tua impresa!

NON RIMANERE ESCLUSO!