Il sito più visitato in Italia sui
Finanziamenti Europei e Incentivi alle Imprese

VOUCHER DIGITALIZZAZIONE : LA GUIDA PER ACCEDERE ALLE AGEVOLAZIONI

Voucher Digitalizzazione: la Guida
per accedere alle Agevolazioni

L’ammodernamento tecnologico delle imprese è al momento l’aspetto fondamentale su cui fare leva per fare crescere la tua impresa.

Molto spesso gli imprenditori, specialmente quelli di dimensione ridotta, non dispongono dei fondi necessari a favorire lo sviluppo tecnologico della propria impresa, non effettuando i necessari investimenti in digitalizzazione fondamentali per la propria impresa.

In questa guida completa ti fornirò tutti i consigli e gli strumenti utili per accedere ai voucher digitalizzazione, un contributo a fondo perduto del 50% della spesa; ti spiegherò quali sono le spese ammissibili, come richiedere il contributo, come rendicontare le spese, quali sono le scadenze per la presentazione delle domande, ecc.

Voucher Digitalizzazione: di cosa si tratta?

Il voucher digitalizzazione è un contributo a fondo perduto nazionale, un aiuto fino a € 10.000 offerto dallo Stato alle imprese italiane per investimenti in digitalizzazione e sviluppo tecnologico della tua impresa.

Hai capito bene, il contributo è a fondo perduto, quindi non deve essere restituito!

Sono beneficiarie dell’agevolazione micro, piccole e medie imprese italiane operanti nel territorio nazionale e non sottoposte a procedure concorsuali.

Quali sono le spese ammissibili?

Quali sono le spese che possiamo sostenere per poi recuperarne i costi ?

  • Hardware (spese per computer, stampanti, apparecchi fisici, ecc.);
  • Software (spese per programmi, per la gestione della tua attività, la contabilità, ecc.);
  • Servizi Specialistici (che consentano un efficientamento della tua impresa, es.azioni di e-commerce, formazione del personale dal punto di vista tecnologico, ecc.).

Importo del Voucher, un esempio di calcolo

Il Voucher come detto in precedenza copre il 50% delle spese fino ad un massimo di 10.000€.

Facciamo qualche esempio:

  •  La tua azienda sostiene spese per 12.000 Euro, avrai diritto ad un contributo a fondo perduto pari ad € 6.000;
  • Le spese sostenute ammontano a 18.000 Euro, avrai diritto ad un contributo a fondo perduto pari a € 9.000;
  • Le spese in digitalizzazione ammontano a 26.000€, il contributo a fondo perduto sarà pari a € 10.000, come detto in precedenza infatti l’importo massimo del voucher digitalizzazione è pari a € 10.000.

Alcuni suggerimenti utili

Il voucher viene concesso per spese già sostenute; non è quindi sufficiente fornire preventivi ma le spese dovranno già essere state effettuate dall’azienda.

Il sito di Invitalia sul quale viene effettuata la richiesta di contributo fornirà anche l’esito della stessa e l’importo dell’agevolazione concessa.

Come dovranno essere rendicontate le spese sostenute?

  • Fatture (devono riportare la dicitura “Spesa di euro xxx per ottenere il voucher di digitalizzazione cui al D.M. 23 settembre 2014”);
  • Estratto del conto corrente (i pagamenti dovranno obbligatoriamente essere effettuati con bonifico bancario, nella cui causale andrà riportata la dicitura “Bene o servizio acquistato ai sensi del Decreto Mise 23/09/2014”);
  • Liberatorie (emesse dal venditore del bene o servizio);
  • Resoconto (riepilogo relativo alle opere di ammodernamento tecnologico effettuate)

Dopo tutte le verifiche necessarie il Ministero accrediterà il Voucher sul conto corrente da te indicato, avvisandoti anche tramite PEC (posta elettronica certificata).

Trattamento dell’importo ricevuto ai fini fiscali

L’importo ricevuto come contributo per il voucher digitalizzazione è aiuto di Stato concesso per l’ammodernamento tecnologico della tua impresa.

Non dovrai quindi restituirlo, nè sullo stesso maturerà alcun interesse.

Inoltre il voucher digitalizzazione non andrà considerato ai fini fiscali (conteggio tasse, Ires, Irap, ecc.).

Nota Bene – Alcuni aspetti importanti

Prima ti ho elencato tutte le fasi ed i passaggi necessari a compilare la domanda di contributo e ricevere l’agevolazione.

Dopo aver compilato la domanda infatti, se la stessa viene accettata, dovrai presentare domanda di erogazione del contributo (attenzione alla scadenza!).

Entro tale data dovrai aver sostenuto tutte le spese per l’ammodernamento tecnologico e dovrai rendicontarle come prima ti ho descritto.

Oltre al contributo nazionale esistono numerose agevolazioni Regionali e Provinciali destinate all’ammodernamento tecnologico della tua azienda.

Sotto una lista con i link ai bandi, il più aggiornata possibile perchè non è semplice aggiornare oltre 20 Regioni e 55 Camere di Commercio, scopri se puoi accedere e se puoi beneficiare sia dell’agevolazione nazionale che di quella regionale.

La tua azienda hai i requisiti per accedere al Bando Voucher Digitalizzazione?

 

Scopri quali Vocher Digitali 4.0 sono Attivi o in Prossima Apertura:

Per mappare e tenerti sempre aggiornato su questi Bandi così richiesti da tutte le imprese Italiane, abbiamo creato una Pagina Auto-Aggiornata che ti mostra in tempo reale in quale Comune e in quale Regione sono attivi queste Agevolazioni:

La tua azienda risiede in una Provincia in cui il Bando risulta già essere scaduto o deve ancora uscire?

Non fartelo scappare!
Rimani sempre aggiornato in anteprima con la nostra Newsletter intelligente Info Bandi.
CLICCA E SCOPRI INFO BANDI

 

Ti aspetto per i prossimi aggiornamenti,

Fabio Centurioni.

Dott. in Economia e Amm. delle Imprese

Ti potrebbe interessare anche

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo con i tuoi amici
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su print
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Autore Dell’articolo

Bandi in Anteprima?

Grazie alla Newsletter INFO BANDI ricevi con mesi di anticipo le News sui Bandi e Agevolazioni per la tua impresa!

NON RIMANERE ESCLUSO!